EBM 

Electron Beam Melting

Electron Beam Melting (EBM), è una tecnica di manifattura additiva che consente di fondere strati di polvere (layer) mediante un fascio di elettroni (electron beam). La tecnologia Electron Beam Melting permette di realizzare prototipi o serie produttive direttamente in metallo, pronti per essere collaudati o utilizzati come componenti definitivi. La tecnologia si presta perfettamente alla re-ingegnerizzazione ed alla realizzazione di nuovi prodotti e componenti in ambito biomedicale e ortopedico (fra cui ben rispondono i settori maxillo e veterinario).

La tecnologia Electron Beam Melting (Fusione a Fascio di Elettroni) permette la fusione del metallo grazie ad un fascio di elettroni concentrato, accelerato ed indirizzato contro lo strato di polvere metallica. Il procedimento, partendo direttamente dal materiale sotto forma appunto di micro polvere (granulometria 45-80 um), permette di produrre componenti definitivi e di densità prossima al 100%. La tecnologia EBM è del tutto simile all’ SLM (o DMLS), dove la polvere viene depositata in strati molto sottili (50 micrometri), in camera sotto vuoto (quindi in assenza di Ossigeno), con un preriscaldo costante del manto della polvere (per esempio per il titanio Ti64 è di circa 740°C), con elevata capacità di fusione (fino ad 80 cm3/h).

Il fascio elettronico Electron Beam Melting  può concentrare una potenza di fusione decisamente superiore a quella di un fascio laser, questo dovuto alla notevole differenza di massa atomica fra l’elettrone ed il fotone. Il sistema Electron Beam Melting permette di raggiungere facilmente temperature di fusione fra 700 e i 1400 °C (o anche oltre) consentendo quindi di sviluppare componenti per materiali di difficilissima gestione per una fusione tradizionale, quali ad esempio l’alluminuro di titanio (Ti-Al) o leghe di titanio con percentuali di Niobio o altri elementi.

Il processo EBM è un processo definito “a caldo”, dove le polveri sono mantenute a temperatura elevata e costante per tutta la durata della fusione, a differenza del processo laser chiamato invece “a freddo”, per il fatto che le micropolveri di metallo sono fuse invece a temperatura prossima a quella ambientale o comunque mai superiore ai 200°C. Con EBM Si ottengono così parti sostanzialmente prive di tensioni residue o trascurabili e che pertanto non necessitano di trattamenti di distensione termica successivi alla fusione, già quindi pronte per la lavorazione meccanica o per il montaggio. La tecnologia EBM è attualmente utilizzata con successo nei settori aeronautico, aerospaziale e racing.

Particolare impiego lo trova nel settore biomedicale (ortopedico e maxillo umano ed animale) grazie al valore di rugosità superficiale più elevato rispetto a quello ottenibile da fusione laser che è invece particolarmente apprezzato dalle cellule ossee umane. Questo connubio generato del processo Electron Beam Melting fra rugosità superficiale e cellule ossee permette una perfetta e definitiva osseo integrazione di qualsiasi protesi per impianto o sostitutivo osseo.

  • Ti6Al4V (titanio grado 5): Il titanio Ti64 dispone di eccellenti proprietà meccaniche e di eccellente resistenza alla corrosione combinati ad un basso peso specifico e a doti di biocompatibilità. Il materiale è ideale per molte applicazioni ad alta prestazione come il settore aerospaziale il racing e il biomedicale. Le parti prodotte in titanio Ti64 possono essere lavorate successivamente con metodologie tradizionali.

    Titanio grado 5 – Ti6Al4V

    Ti6Al4V (titanio grado 5): Il titanio Ti64 dispone di eccellenti proprietà meccaniche e di eccellente resistenza alla corrosione combinati ad un basso peso specifico e a doti di biocompatibilità. Il materiale è ideale per molte applicazioni ad alta prestazione come il settore aerospaziale il racing e il biomedicale. Le parti prodotte in titanio Ti64 possono essere lavorate successivamente con metodologie tradizionali.

  • Ti6Al4V (titanio grado 5): Il titanio Ti64 dispone di eccellenti proprietà meccaniche e di eccellente resistenza alla corrosione combinati ad un basso peso specifico e a doti di biocompatibilità. Il materiale è ideale per molte applicazioni ad alta prestazione come il settore aerospaziale il racing e il biomedicale. Le parti prodotte in titanio Ti64 possono essere lavorate successivamente con metodologie tradizionali.

    Titanio grado 5 – Ti6Al4V

    Ti6Al4V (titanio grado 5): Il titanio Ti64 dispone di eccellenti proprietà meccaniche e di eccellente resistenza alla corrosione combinati ad un basso peso specifico e a doti di biocompatibilità. Il materiale è ideale per molte applicazioni ad alta prestazione come il settore aerospaziale il racing e il biomedicale. Le parti prodotte in titanio Ti64 possono essere lavorate successivamente con metodologie tradizionali.

This post is also available in: Inglese